Chi sono - Carlo Bonomi psicologo Firenze

Go to content

Main menu:

Chi sono

Carlo Bonomi


Sono nato a Parma nel 1954. Ho studiato filosofia a Firenze e, poi, psicologia a Roma. Mi sono laureato in filosofia con una tesi su sensazione, spazio e tempo nella fenomenologia di Edmund Husserl, e in psicologia con una tesi sull’ autismo infantile. Mi sono specializzato presso l’Istituto di Psicoterapia Analitica di Firenze.

Ho lavorato in centri riabilitativi per l’autismo infantile, psicosi e ritardo mentale come psicologo e psicoterapeuta dal 1984 al 2004 (presso il centri A.I.A.B.A. e O.D.A. di Diacceto, già Istituto Medico-Neuro-Pedagogico Provinciale). Dal 1988 ho anche iniziato l’attività privata.

Nel 1988 l’Istituto di Psicoterapia Analitica a cui appartenevo ha conosciuto una svolta relazionale grazie ad una fruttuosa e lunga collaborazione con Jay Greenberg e Steven Mitchell. È anche diventato membro  dell’International Federation of Psychoanalytical Societies (IFPS). Dal 1994 al 2008 sono stato membro dell’executive board dell’IFPS. Ho anche contribuito a creare l’archivio dell’IFPS per la storia della psicoanalisi.

Dal 1998 al 2004 sono stato professore a contratto di Storia della psicologia e di Psicologia dinamica presso la Facoltà di psicologia dell’Università degli Studi di Firenze. Dal 1998 al 2016 sono stato docente alla scuola di psicoterapia ad orientamento psicoanalitico interpersonale dell'Istituto di H.S. Sullivan di Firenze (Istituto di psicoterapia analitica), dove ho insegnato prevalentemente psicodinamica del trauma, origini e fondazione della psicoanalisi, teoria e tecnica psicoanalitica secondo l’insegnamento di Ferenczi e Balint.

Sono stato attivamente impegnato nel Centro Studi Storici di Psicoanalisi e Psichiatria di Firenze, di cui sono stato presidente dal 1996 al 2001. Nel 2002 ho preso parte alla creazione del Centro di psicotraumatologia presso l'Ospedale Militare di Firenze, di cui sono stato presidente dal 2003 al 2005.

Ho collaborato con molte riviste internazionali, ed in primis con l’International Forum of Psychoanalysis, di cui sono stato editorial reader e poi Associate editor dal 1999. Faccio parte dei comitati scientifici internazionali di Psychoanalysis and History (dal 1998),  The American Journal of Psychoanalysis (dal 2001), Contemporary Psychoanalysis (dal 2002). Ho ricevuto il PEP (Psychoanalytic Eletronic Publications) Author Prize “Top 400 Authors Downloaded” nel 2010 e nel 2011 (il premio è un riconoscimento agli autori che hanno maggiormente contribuito alle riviste di psicoanalisi negli ultimi vent'anni).

Sono stato specialmente attivo nel movimento psicoanalitico contemporaneo noto come “Ferenczi Renaissance”. Nel 2006 ho iniziato insieme a Judit Mészáros il “Ferenczi House project”, conclusosi con l’acquisto nel 2011 dello studio in cui Sándor Ferenczi scrisse il Diario Clinico nel 1932, a Budapest. Dal 2007 sono membro del board dell'International Sándor Ferenczi Foundation istituita a Budapest da André Haynal. Ho fondato, insieme a Franco Borgogno, l'Associazione culturale Sándor Ferenczi, di cui sono stato presidente dal 2007 al 2012. Sono stato fra i promotori dell’International Sándor Ferenczi Network (ISFN), e ho partecipato alla sua fondazione nel corso dell’International Sándor Ferenczi conference che si è svolta a Toronto nel 2015. Affluiscono a tale network le associazioni, i centri di ricerca, e le riviste attivamente impegnate nella Ferenczi Renaissance. Sono anche stato eletto primo presidente del network e Chair del prossimo convegno internazionale  Sándor Ferenczi, che si svolgerà a Firenze il 3-6 aprile, 2018.

In 2015 ho pubblicato il primo volume di The Cut and the Building of Psychoanalysis, nella Relational perspectives book series, per Routledge. Il secondo volume uscirà nel 2016.

Sono anche un pittore, e autore della mostra "Il tempo prima del tempo", a Palazzo Inghirami, Sansepolcro, 2009.


 
Copyright 2015. All rights reserved.
Back to content | Back to main menu